ASSEMBLEA ANNUALE 2018 E RELAZIONE ATTIVITA' 2017

VERBALE ASSEBLEA ORDINARIA ASSOCIAZIONE LIFELINE DOLOMITES ONLUS

Il giorno dieci del mese di giugno 2018, con inizio ore 11, presso la Baita di Lino Detomas in località Val S. Nicolò ha luogo l’assemblea ordinaria dei Soci dell’associazione Lifeline Dolomites onlus, in seconda convocazione, per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

  1. Relazione attività 2017
  2. Approvazione bilancio consuntivo al 31.12.2017
  3. Programma attività 2018
  4. Varie ed eventuali


Il presidente Claudio Merighi, constatata la presenza di 30 soci su 50, dichiara valida l’assemblea, chiama a fungere da segretaria la sig.ra Sara Merighi e passa ad esaminare i vari punti all’ordine del giorno:

  1. Relazione attività 2017

Il Presidente illustra nel dettaglio l’attività svolta nel 2017 che viene allegata, come parte integrante al presente verbale, e che viene approvata all’unanimità.

  1. Approvazione bilancio consuntivo 2017

Il Presidente da lettura del bilancio consuntivo 2017 che presenta un avanzo di cassa di € 35.129,24. Tale avanzo è dovuto in parte all’anticipazione ricevuta dalla Provincia Autonoma di Trento sul progetto polispecialistico di formazione e attività clinica in Zimbabwe. Il Presidente dopo dettagliata relazione sulle varie voci che compongono il bilancio passa alla votazione del bilancio stesso che viene approvato all’unanimità dai presenti.

  1. Programma attività 2018

Il Presidente illustra l’attività relativa all’anno 2018, molto impegnativa per quanto riguarda il progetto polispecialistico, relazione che dopo lettura ed approvazione all’unanimità viene allegata al presente verbale quale parte integrante.

Esauriti gli argomenti all’ordine del giorno il Presidente, alle ore 12.30,  dichiara terminata  l’assemblea rinnovando a tutti i Soci e Volontari un sentito ringraziamento per la preziosa collaborazione offerta.

 

Il Presidente
Claudio Merighi

La Segretaria
Sara Merighi

Pozza di Fassa, 10.06.2018

 

RELAZIONE ATTIVITÀ 2017

Prima di iniziare la relazione sull’attività svolta nel 2017 desidero portarvi il saluto del  dr. Carlo Spagnolli che per motivi di salute non può essere presente. Da parte mia e del Direttivo ringrazio voi qui  presenti e tutti gli altri volontari e soci coinvolti nelle varie attività per la collaborazione e la disponibilità offerta a vario titolo nei molteplici momenti importanti della vita dell’Associazione.

Mi fa piacere sottolineare che i risultati raggiunti sono frutto di un proficuo e positivo lavoro di squadra e di un costante rapporto di fiducia e stima fra persone, associazioni ed Enti che condividono gli stessi ideali e che formano una rete solidale straordinaria.

Ci sarebbe molto da dire sulla nostra attività ma desidero brevemente riassumere  le attività principali effettuate durante il 2017:

  1. Raccolta aiuti umanitari, attrezzature e materiale tecnico e sanitario con la collaborazione del dr. Dario Visconti, di Renato Buccella e dei tecnici della APSS di Trento: ing. Giorgio Camin, Marco Volani e Sandro Pederzolli – donazione da parte della APSS generatore di corrente da 500 kw – per il completamento delle attrezzature relative al progetto polispecialistico di formazione e attività clinica in Zimbabwe in atto.
  2. Spedizione container il 19 aprile 2017 con la collaborazione di tutti i nostri Volontari del generatore, altre apparecchiature ed aiuti umanitari.
  3. Festa in onore del Dr. Carlo Spagnolli il 21 agosto 2016
  4. Raccolta fondi in occasione di eventi al Teatro Tenda.
  5. Organizzazione spettacoli con l’Ass. Des Etoiles e Gruppo Gezz di Trento
  6. Progetto falegnameria al Centro G. Spagnolli di Harare da parte del volontario  Walter Delle Cave.
  7. Prosecuzione attività specifica relativa al progetto polispecialistico di formazione e attività clinica in Zimbabwe con la collaborazione di tutto il personale volontario che verrà di seguito menzionato  nelle  missioni 2017
  8. Progetto sostegno studi di medicina di Suor Shyline Maphosa

Dal punto di vista del sostegno economico, oltre naturalmente al determinante contributo della Provincia Autonoma di Trento, dobbiamo essere grati alla Compagnia des Etoiles e al grande impegno di Pierluigi Tava, che anche durante il 2017 hanno organizzato  4 Musical: il primo il 18 febbraio 2017 presso il Teatro Santa Chiara di Trento, il secondo al Teatro di Tesero il 18 marzo,  e gli altri due nel palatenda di Pozza di Fassa il 29 luglio ed il 19 agosto.

Un ulteriore evento, con scopo benefico a favore della nostra associazione, è stato organizzato il 13 agosto sempre al palatenda di Pozza con il Gruppo Musicale PUNTO GEZZ con lo spettacolo: “Avete mai provato ad essere donne?”

Grazie alla disponibilità della maestra Anita e di Barbara, gli alunni delle scuole dell’obbligo di Predazzo hanno organizzato nel mese di marzo un evento teatrale a scopo benefico per sostenere il nostro progetto.

Dobbiamo essere grati anche alla Scuola Musicale il Pentagramma di Fiemme e Fassa per aver dedicato alla nostra Associazione il 12 novembre 2017 il Concerto d’Autunno al Palafiemme di Cavalese.

A seguito della proposta formulata dal dr. Dario Visconti è stato attuato un nuovo progetto che riguarda il sostegno agli studi di medicina di Shyline Maphosa, giovane Suora della congregazione delle SOLA Sister di Chinhoyi che desidera diventare medico per aiutare ed curare la propria gente. E’ stata aperta una sottoscrizione per raccogliere i fondi relativi che ammontano a circa 60.000 USD per i sei anni di studio.

Per quanto riguarda il progetto polispecialistico di formazione e attività clinica in Zimbabwe è stata svolta durante il 2017 una intensa attività con varie riunioni tecniche ed attività specifiche in Zimbabwe.

  1. In particolare si sono organizzate varie riunioni fra il dr.  Visconti, l’ing. Camin e i tecnici dell’Azienda Sanitaria Marco Volani e Sandro Pederzolli oltre a Renato Buccella e al sottoscritto al fine di programmare nel migliore dei modi tutta l’attività dal punto di vista tecnico sia per quanto riguarda l’approvvigionamento delle apparecchiature elettriche ed elettroniche che quelle legate al programma della telemedicina.
  2. Si sono avuti degli incontri assieme al dr. Carlo Spagnolli e al dr. Dario Visconti con l’Assessore alla Sanità Luca Zeni, con l’Assessora Sara Ferrari e con il Direttore generale dell’Azienda Sanitaria Bordon.
  3. Dal 7 al 12 marzo è stata necessaria una verifica tecnica presso l’ospedale di Chinhoyi da parte dello scrivente assieme al Volontario Renato Buccella per chiarire alcuni aspetti essenziali sul posizionamento del generatore di corrente da 500 kwa donato dall’azienda sanitaria di Trento e relativi collegamenti. A seguito di questa verifica è stato acquistato tutto il materiale occorrente per il completamento dell’impianto elettrico, due automatismi per i due generatori dell’ospedale e il 19 aprile è stato spedito il container con tutto il materiale. Grazie ai Volontari che hanno partecipato al carico delle attrezzature nel container.
  4. Il 16 maggio è rientrato in Zimbabwe anche il dr. Carlo Spagnolli per seguire le attività di progetto, organizzare l’aspetto logistico di tutti i medici, paramedici e tecnici coinvolti sia nella missione di luglio che in quella cardiologica di fine settembre. In particolare il dr.  Spagnolli si è occupato del sottoprogetto sulla diagnosi e terapia precoce del Carcinoma Cervicale assieme al dr. Wenceslas Nyamayaro, medico provinciale del Mashonalanwest..
  5. Il 20 giugno lo scrivente si è recato nuovamente in Zimbabwe per lo sdoganamento del container e per predisporre la  sistemazione del generatore e di tutto il materiale,  in previsione dell’arrivo dei tecnici e seguire assieme al dr. Carlo Spagnolli la parte logistica.
  6. La missione di luglio ha visto impegnati per 15 giorni i tecnici Volani, Buccella e Pederzolli per il collegamento del generatore alla radiologia con completamento delle linee elettriche e per il posizionamento delle linee ed apparecchiature per la telemedicina mentre il dr. Dario Visconti assieme al primario di radiologia dell’Ospedale di Rovereto Sabino Della Sala e alla capotecnico Francesca Cattoi, hanno seguito la fase di avvio della nuova TAC con formazione del personale locale. Presente anche il dr. Andrea Busetti ex primario di anestesia dell’Ospedale di Cavalese per la relativa formazione in sala operatoria.
  7. Il dr. Visconti è rimasto in Zimbabwe fino ai primi di agosto per la formazione del personale locale su tutta l’attività radiologica mentre lo scrivente con tutti i tecnici ed il restante personale medico è rientrato in Italia il 15 luglio2017.
  8. Ultimo programma estivo ma non per questo meno importante riguarda l’attività sanitaria dell’infermiera Alberta Spagnolli, coadiuvata dal prof. Alberto Tonolli, svolta dal 30 giugno al 5 agosto con l’avvio del progetto formativo in tecniche di emergenza per i giovani leader dei vari villaggi e le Suore locali a Chinhoyi , di educazione sanitaria alle mamme afferenti alla stessa congregazione in Chinhoyi e in zone rurali e presso il Centro Sanitario per la salute e la formazione della donna G. Spagnolli di Harare diretto da Suor Mary Jo, delle Suore della Carità.
  9. Dal 27 settembre al 4 ottobre, si è svolta la prima missione cardiologica 2017 da parte del dr. Domenico Catanzariti accompagnato dal rispettivo personale infermieristico del reparto cardiologico di Rovereto, assieme all’urologo dr. Claudio Divan. A fine missione sono rientrati in Italia insieme al dr. Spagnolli.
  10. Nel mese di ottobre inoltre si è svolta un’altra missione tecnica di 15 giorni con la partecipazione dei volontari Roberto Bertacco, Daniele Merighi e Renato Buccella, oltre al sottoscritto, per completare tutta la fase relativa ai collegamenti elettrici del generatore con il quadro della radiologia e le altre attività. 
  11. Per quanto riguarda il progetto della falegnameria il Volontario Walter Delle Cave ha eseguito un’ulteriore fase di formazione nel mese di settembre sempre presso il Centro di Harare e presso le SOLA Sisters di Chinhoyi.

 

Il Presidente
Claudio Merighi

 

PREVISIONE ATTIVITA’ 2018

Tutte le attività dell’associazione in programma per il 2018, direttamente o indirettamente,  saranno rivolte essenzialmente al finanziamento e al completamento del progetto polispecialistico di formazione e attività clinica in Zimbabwe, attuato  grazie alla splendida collaborazione dei vari medici ed infermieri  e dei volontari tecnici coinvolti.

Tale progetto è finanziato dalla Provincia Autonoma di Trento per 323.000 € (in tre anni) mentre la nostra associazione mediante le varie attività di raccolta fondi dovrà sostenere circa 40.000 € nei tre anni di progetto.

A tal fine si ricorda che grazie alla grande collaborazione dell’Associazione Des Etoiles  e anche del Gruppo Musicale Punto Gezz di Trento,  all’impegno del responsabile eventi Pierluigi Tava, verranno organizzati i seguenti  eventi:

  • 24 febbraio Teatro Navalge di Moena: Musical Però con la Compagnia Des Etoiles
  • 8 marzo sempre al Teatro Navalge di Moena e il 13 maggio al Teatro di Tesero lo spettacolo del Punto Gezz “Avete mai provato ad essere donne?”
  • Sabato 11 agosto al Palatenda di Pozza, sempre a cura della compagnia Des Etoiles, andrà in scena lo spettacolo “La notte dei Musical”.

La Compagnia Des Etoiles ha in programma inoltre un piccolo spettacolo anche in occasione della Festa dell’Amicizia e della Solidarietà prevista domenica 26 agosto in Val San Nicolò presso la Baita di Lino e Betty Detomas, che si ringraziano fin d’ora per la grande disponibilità.

Le attività specifiche del progetto polispecialistico di formazione e attività clinica prevedono per il 2018 varie missioni:

Una prima missione cardiologica, guidata dal dr. Roberto Bonmassari, dalla dott.ssa Prisca Zeni,  dall’inf. Emanuela Iob e dal sottoscritto è prevista  nel mese di gennaio.

Nel mese di maggio è programmata una seconda missione con la partecipazione del dr. Dario Visconti, l’infermiera Anna Maria Seber ed il sottoscritto, sia per un importante verifica con relativo inventario di tutte le apparecchiature e materiale sanitario giacente nei 20 container, distribuzione dei materiali del progetto VIAC ai 12 centri sanitari coinvolti, sia per un controllo sullo stato del generatore, server telemedicina e TAC con formazione del personale del reparto di radiologia dell’Ospedale di Chinhoyi da parte del dr. Visconti.

Nel mese di luglio è prevista la terza missione composta dal dr. Dario Visconti, dalla capotecnico Francesca Cattoi e dal tecnico Sandro Pederzolli per ulteriore formazione radiologica e messa a punto e collegamento delle apparecchiature radiologiche di sviluppo e della rete di telemedicina.

Alla terza missione parteciperà anche l’infermiera Alberta Spagnolli, accompagnata dal prof. Alberto Tonolli, per la prosecuzione del progetto formativo in tecniche di emergenza per le giovani e le Suore di Chinhoyi e di educazione sanitaria alle mamme malate di aids presso il Centro Sanitario per la salute e la formazione della donna G. Spagnolli di Harare. E’ previsto inoltre un corso di BLS per gli operatori della radiologia dell’Ospedale di Chinhoyi.

Nel mese di ottobre è prevista l’ultima missione tecnica composta da Renato Buccella, Roberto Bertacco, Sandro Pederzollie Daniele Merighi, accompagnati dal  sottoscritto, per ultimare i lavori elettrici di collegamento del generatore da 500 kva e dei due ulteriori generatori già esistenti con i rispettivi automatismi.

Sono inoltre previste altre due missioni cardiologiche ed due missioni chirurgiche (una addominale e una ginecologica) a fine anno dai medici Dr. Bonmassari, dr. Catanzariti, dr. Tirone e dott.ssa Biasi, accompagnati dal dr. Visconti, dal dr. Spagnolli e dal sottoscritto nelle varie fasi.

Altro importante progetto che verrà finanziato, soprattutto grazie a vari specifici donatori, riguarda il sostegno degli studi di medicina di Shyline Maphosa, giovane suora della congregazione delle SOLA Sisters di Chinhoyi, sempre in Zimbabwe ed il sostegno di altre giovani suore che intendono intraprendere gli studi in scienze infermieristiche.

Nel mese di agosto è prevista la prosecuzione del progetto di falegnameria grazie alla disponibilità del volontario Walter Delle Cave presso il Centro Spagnolli di Harare.

Prosegue sempre il progetto di adozione a distanza dei 60 bambini orfani o in gravi difficoltà attraverso le Suore della Carità a Chinhoyi e a Kariba.

Continuerà naturalmente anche la collaborazione con le associazioni locali con la disponibilità delle marmellate ed altri aiuti umanitari che non sarà più possibile momentaneamente inviare in Zimbabwe a causa di sopraggiunte difficoltà e problematiche burocratiche nonché assurde ed esose tasse di importazione.

A tal fine verrà fatta una verifica sulla possibilità di inviare ancora degli aiuti umanitari tramite container attraverso la Caritas Zimbabwe; in tal senso sono già stati avviati dei contatti con il nuovo Vescovo di Chinhoyi  per ottenere una collaborazione che dovrebbe portare ad ottenere l’esenzione delle tasse di importazione.

Si ricorda infine che, come già anticipato precedentemente, il 26 agosto sarà organizzata la 19^ Festa dell’Amicizia e della Solidarietà in onore del dr. Carlo Spagnolli che speriamo di cuore possa essere presente.

 

Si ringraziano naturalmente tutti i volontari coinvolti in questi meravigliosi progetti di solidarietà.

 

Il Presidente
Claudio Merighi

 

 

print

News

Contatti

Lifeline Dolomites

Strada de la Veisc, 40
38036 Pozza di Fassa TN

Tel. +39 0462 764253
Fax +39 0462 764253

info@lifeline-dolomites.it

 

 Privacy Policy   

Informativa sui cookie

Lifeline Dolomites Onlus - Strada de la Veisc, 40 - 38036 Pozza di Fassa TN
Tel. +39 0462 764253 - Fax. +39 0462 764253 - Email: info@lifeline-dolomites.it
Copyright 2011 by LifeLine Dolomites - C.F. 02032240224