ASSEMBLEA ANNUALE 2019 E RELAZIONE ATTIVITA' 2018

VERBALE ASSEBLEA ORDINARIA ASSOCIAZIONE LIFELINE DOLOMITES ONLUS

Il giorno ventisei del mese di maggio 2019, con inizio ore 11, presso la Sala Riunioni dell’Oratorio di Vigo di Fassa, Strada de Solar, ha luogo l’assemblea ordinaria dei Soci dell’associazione Lifeline Dolomites onlus, in seconda convocazione, per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

Relazione attività 2018

Approvazione bilancio consuntivo al 31.12.2018

Programma attività 2019

Varie ed eventuali

Il presidente Claudio Merighi, constatata la presenza di 36 soci su 50, dichiara valida l’assemblea, chiama a fungere da segretaria la sig.ra Sara Merighi e passa ad esaminare i vari punti all’ordine del giorno:

Relazione attività 2018

Il Presidente illustra nel dettaglio l’attività svolta nel 2018 che viene allegata, come parte integrante al presente verbale, e che viene approvata all’unanimità.

Approvazione bilancio consuntivo 2018

Il Presidente da lettura del bilancio consuntivo chiuso il 31.12.2018. Dopo dettagliata relazione sulle varie voci che compongono il bilancio si  passa alla votazione del bilancio stesso che viene approvato all’unanimità dai presenti.

Programma attività 2019

Il Presidente illustra l’attività in previsione per l’anno 2019 che vede, in particolare, la chiusura del progetto polispecialistico di formazione e attività clinica in Zimbabwe ed una eventuale attività di sostegno a favore dell’ospedale missionario Mtendere di Chirundu, in Zambia, se vi sarà la relativa copertura finanziaria. A relazione terminata, dopo vari interventi e discussione degli argomenti proposti, il programma delle attività per l’anno 2019 viene approvato all’unanimità e allegato al presente verbale quale parte integrante.

Esauriti gli argomenti all’ordine del giorno il Presidente, alle ore 12.30,  dichiara terminata  l’assemblea rinnovando a tutti i Soci e Volontari un sentito ringraziamento per la preziosa collaborazione offerta.

 

 Il Presidente                                                                                       La Segretaria

Claudio Merighi                                                                                          Sara Merighi

                                

Pozza di Fassa, 26.05.2019


RELAZIONE ATTIVITA’ SVOLTE NEL 2018

Ho il piacere di comunicare che tutte le attività dell’associazione in programma per il 2018  sono state realizzate grazie all’impegno di tutti i volontari coinvolti a vario titolo; particolare impegno è stato rivolto alla prosecuzione del progetto polispecialistico di formazione e attività clinica in Zimbabwe che ha coinvolto i nostri volontari medici, infermiere e tecnici con varie missioni in Zimbabwe e che verranno specificate di seguito. Ricordo che il progetto, finanziato dalla P.A.T. per 323.000 € ha visto l’impegno finanziario della nostra Associazione, nei tre anni di sviluppo, di 69.000 €, 34.000 € in più rispetto alle previsioni, a causa di variazioni tecniche non previste e  volute dalle Autorità Locali che sovraintendono i lavori elettrici dell’Ospedale di Chinhoyi con acquisto di materiale, spedizione  di un container  e ulteriori viaggi dei Volontari. E proprio per ripianare la maggior spesa del progetto, c’è stato maggior impegno e dedizione nell’organizzazione di vari eventi per la raccolta di fondi, in particolare grazie alla Compagnia Des Etoiles, al Gruppo Punto Gezz di Trento (grazie Gigi),  presso le Scuole Sanzio a Trento e Catechesi di Daiano (grazie Dario e Alberta). La Compagnia Des Etoiles si è esibita con il Musical Però il 24 febbraio al Teatro Navalge di Moena, l’11  agosto al Palatenda di Pozza mentre il Gruppo Punto Gezz ha presentato il suo spettacolo “Avete mai provato ad essere donne” al Teatro Navalge di Moena l’8 marzo e il 13 maggio al Teatro di Tesero. La Compagnia Des Etoiles ha inoltre offerto un breve spettacolo anche in occasione della Festa dell’Amicizia e della Solidarietà  il 26 agosto presso il Teatro Tenda di Pozza. 

Le attività specifiche del progetto polispecialistico di formazione e attività clinica  durante l’anno 2018 hanno visto la positiva realizzazione delle seguenti missioni presso l’ospedale provinciale di Chinhoyi:

Gennaio: missione cardiologica con il Dr. Roberto Bonmassari, la dott.ssa Prisca Zeni,  l’infermiera Emanuela Iob,  oltre al sottoscritto.

Maggio: il dr. Dario Visconti, l’infermiera Anna Maria Seber di Tesero ed il sottoscritto, si sono recati in Zimbabwe sia per un importante verifica con relativo inventario di tutte le apparecchiature e materiale sanitario giacente nei container, distribuzione dei materiali del progetto VIAC ai 12 centri sanitari coinvolti, sia per un controllo sullo stato del generatore, server telemedicina e TAC con formazione del personale del reparto di radiologia dell’Ospedale di Chinhoyi da parte del dr. Visconti.

Luglio: missione tecnica radiologica e tecniche di primo soccorso, composta dal dr. Dario Visconti, dalla capotecnico di radiologia Francesca Cattoi e dal tecnico APSS Sandro Pederzolli per ulteriore formazione radiologica, messa a punto e collegamento delle apparecchiature radiologiche di sviluppo e della rete di telemedicina, mentre l’infermiera Alberta Spagnolli e il prof. Alberto Tonoli si sono occupati  delle attività di insegnamento di primo soccorso, Bls  ed educazione sanitaria.

Ottobre:  l’ultima missione tecnica composta dal Renato Buccella, Roberto Bertacco, Sandro Pederzolli, Daniele Merighi e Massimo Ropelato, accompagnati dal  sottoscritto, con completamento dei lavori elettrici di riparazione e collegamento  del generatore da 500 kva e collegamento dei due generatori già esistenti con i rispettivi automatismi.

Novembre: Missione chirurgica- ginecologica con la dott.ssa Donatella Biasi, il Dr. Dario Visconti e l’infermiera Monica Cagol.

Novembre/Dicembre: missione cardiologica del Dr. Roberto Bonmassari, della Dott.ssa Prisca Zeni e delle infemiere Emanuela Iob e Roberta Iori, acompagnate dallo scrivente.                                                                                                                        +

 

02Per terminare le attività previste dal progetto è ancora in programma per  i primi mesi del 2019 una missione chirurgica che sarà composta dal Dr. Federico Martin, ex primario dell’Ospedale San Maurizio di Bolzano e dalle infermiere di sala op. di Trento Cristina Valentini e Luisa Dalla Sega. In tutte le missioni del 2018, a causa dell’assenza del dr. Carlo Spagnolli in Zimbabwe, si è resa necessaria la presenza, per motivi organizzativi, logistici e relazionali o dello scrivente o del dott. Dario Visconti che ringrazio di cuore per la sua straordinaria collaborazione e dedizione.

Progetto SHYLINE: altro importante progetto che l’associazione ha finanziato nel 2018, soprattutto grazie a vari specifici donatori, riguarda il sostegno agli studi di medicina di  Shyline Maphosa, giovane suora della congregazione delle SOLA Sisters di Chinhoyi, sempre in Zimbabwe, al secondo anno di medicina.

Progetto falegnameria: Nel mese di agosto, come già programmato, il Volontario di Rovereto Walter Dellecave ha effettuato la prosecuzione del progetto di formazione  di falegnameria ai tre dipendenti presso  il Centro Spagnolli di Harare. (Grazie Walter)

Progetto Adozioni a distanza: Prosegue sempre il progetto di adozione a distanza dei bambini orfani o in gravi difficoltà attraverso le Suore della Carità a Chinhoyi e a Kariba.

Festa dell’amicizia e della Solidarietà: come ormai avviene dal 2000 il 26 agosto  è stata organizzata la consueta festa  dell’amicizia e della Solidarietà. Purtroppo a causa delle cattive condizioni atmosferiche la Festa si è dovuta organizzare presso il Teatro Tenda. A tal proposito ringrazio tutti i Volontari che hanno dato la loro collaborazione in tale occasione e quanti, a vario titolo, si sono impegnati costantemente per continuare nel nostro cammino di solidarietà.

Un particolare grazie naturalmente lo rivolgo al Consiglio Direttivo per la grande collaborazione e fiducia.

                                                                                   Il Presidente

                                                                                   Claudio Merighi

 

PREVISIONE ATTIVITÀ ANNO 2019

 

Le attività per l’anno 2019 prevedono lo sviluppo di vari progetti con l’incognita del sostegno economico da parte della PAT:

Prima però di elencare le varie attività previste per l’anno 2019 mi preme informare tutti i Soci sulla situazione finanziaria, che come già esposto nella relazione dell’attività svolta nel 2018, a seguito di maggior spese sostenute per il progetto polispecialistico in Zimbabwe, per complessivi 34.000,00 €, ha creato qualche preoccupazione ma fortunatamente già con gli introiti del 2018 siamo riusciti a coprire  gran parte delle spese che alla data odierna fortunatamente, alla luce di maggiori introiti derivanti da  specifiche richieste di contributo e dagli introiti degli eventi in programma,  porterà il bilancio in attivo per la metà del 2019. 

A breve verrà inoltrata alla PAT la relazione di chiusura del progetto e la richiesta del  saldo previsto di 40.815 € che permetterà all’associazione di estinguere il mutuo di € 40.000 a suo tempo acceso presso la Cassa Raiffeisen per finanziare le attività  previste dal progetto.

Resta acceso ancora presso la Cassa Raiffeisen il mutuo di € 12.000, necessario per il pagamento di tutte le spese eccedenti che comunque sarà sicuramente  chiuso entro l’estate del 2019 grazie agli introiti delle manifestazioni, alle richieste di contributo inoltrate alla Cassa Raiffeisen, alla Cassa Rurale Dolomiti, alla Cassa Centrale Banca di Trento, al Fondo Ripamonti Ghezzi di Merate e al 5x1000 che porterà un introito già comunicato di 6.200 €.

MISSIONE CHIRURGICA: al fine di chiudere il progetto polispecialistico di formazione e attività clinica in Zimbabwe è prevista entro il mese di aprile l’ultima missione chirurgica-laparoscopica con la partecipazione del dr. Federico Martin e delle infermiere Luisa Dalla Sega e Cristina Valentini, dopo di ché sarà possibile presentare alla PAT la relazione di chiusura del progetto. (Missione compiuta  alla fine del mese di aprile)

SPEDIZIONE CONTAINER IN CAMERUN: Vi comunico che le Parrocchie di Pozza e Pera,  assieme all’Associazione Freinademetz, a seguito della richiesta da parte di Padre  Patrik di ottenere un mezzo necessario per svolgere la propria attività pastorale in Camerun, hanno messo a disposizione la somma di 10.000 € per l’acquisto di un mezzo fuoristrada Toyota Rava. Padre Patrik, in varie occasioni ha collaborato con il Parroco Don Andrea nelle attività della Parrocchia e , fra l’altro, ha celebrato la Santa Messa anche in occasione della nostra Festa dell’Amicizia e Solidarietà 2017 e 2018.  Per la spedizione del mezzo don Andrea si è rivolto alla nostra Associazione che si è resa disponibile ad organizzare tale spedizione a mezzo container. Padre Patrik, non avendo disponibilità economiche per pagare le spese di spedizione, ha chiesto il sostegno alla nostra Associazione manifestando anche  l’esigenza di ottenere degli aiuti umanitari e dell’arredamento di un ambulatorio. Il Consiglio Direttivo, in data 7 gennaio 2019, sentito il Presidente in merito ai contributi richiesti per coprire le spese di spedizione, 1500 Comune di Pozza – 1600 Roberto B. e 900 Introiti da privati, ha deliberato di autorizzare la spedizione del container e di sostenere tutte le spese relative che ammontano a € 4.000.- Per quanto riguarda gli aiuti umanitari e l’arredamento dell’ambulatorio abbiamo già in magazzino quanto richiesto.

SOSTEGNO AI CENTRI delle SUORE IN ZIMBABWE e SPEDIZIONE CONTAINER

          Nella Riunione del Consiglio direttivo del 7 gennaio u.s. Il Presidente ha proposto di continuare in Zimbabwe l’attività di sostegno ai 4 Centri  di assistenza delle Suore della Carità a Harare, Chinhoyi e Kariba e alle Suore SOLA. Per quanto riguarda la spedizione di un container i aiuti umanitari  vi è  la possibilità di avere l’esenzione delle tasse tramite la Caritas zimbabweana con la quale ci sono già stati degli accordi.  A tal proposito, la spedizione potrà essere fattibile se vi sarà la possibilità di un finanziamento da parte della Provincia su un progetto di emergenza oppure con un finanziamento mirato. A tal fine, considerato che il mezzo Land Rover, inviato quattro anni fa in Zimbabwe e donato dalla Guardia di Finanza di Predazzo, utilizzato per gli spostamenti durante le missioni del progetto, non sarà più necessario, il Direttivo, con il consenso della Delegata Suor Nicoletta delle Suore della Carità, in quanto il mezzo risulta di proprietà del Centro Spagnolli di Harare, ha deciso di venderlo in Zimbabwe al miglior offerente e di destinare l’introito per il pagamento delle spese di spedizione del container e di viaggio per i Volontari che andranno a distribuire gli aiuti inviati.

 

SOSTEGNO PROGETTO SHYLINE

Secondo quanto già deliberato per il 2018 viene confermato il sostegno agli studi di medicina di Suor Shyline Maphosa tramite un progetto mirato che vede coinvolti vari donatori che si sono impegnati a tale sostegno per gli anni di studio. Viene inoltre proposto l’aiuto agli studi di assistente sociale anche per suor Magda della congregazione delle Suore S.O.L.A..-

 

 

ORGANIZZAZIONE EVENTI PER RACCOLTA FONDI

Grazie alla grande disponibilità e collaborazione da parte dell’associazione Des Etoiles di Trento e al caparbio impegno del responsabile eventi Gigi nella raccolta di adesioni di sponsor, verranno organizzati tre Musical: il primo presso il Teatro Sociale di Trento , già organizzato il 30 marzo, il secondo  il 17 agosto al Palatenda di Pozza ed il terzo al Teatro di Tesero.

 

SOSTEGNO ALL’OSPEDALE MISSIONARIO  “Mtendere” di Chirundu in Zambia.

Sia il Presidente, assieme al dr. Bonmassari, che il dr. Dario Visconti, durante la loro permanenza in Zimbabwe, accompagnati dalla delegata Suor Nicoletta,   hanno avuto modo di visitare l’ospedale missionario di Chirundu, gestito dalle Suore della Carità di Milano e di proprietà della Diocesi di Monza. In tale occasione la direttrice dell’ospedale Suor Erminia ha espresso il desiderio di poter avere la collaborazione della nostra Associazione sia in termini di personale medico e paramedico che di attrezzature. A tal fine Il Presidente e il dr. Dario Visconti hanno previsto una visita mirata presso l’ospedale di Chirundu in modo da avere una chiara e dettagliata situazione  sia per quanto riguarda l’attività clinica che per quanto concerne le specifiche esigenze di apparecchiature medicali o altri aiuti.

Dopo attenta valutazione delle varie problematiche, prospettata anche la  possibilità che Volontari non sanitari possano fare presso l’orfanatrofio dell’ospedale delle positive esperienze il C.D in data 7 gennaio ha deliberato di autorizzare il Presidente ed il dr. Dario Visconti a recarsi in Zambia con l’intento di raccogliere tutte le informazioni del caso. Resta inteso che tali attività potranno avere seguito solo se le risorse finanziarie dell’associazione lo permetteranno. A tal proposito verranno presi contatti con il Servizio Attività Internazionali della PAT per verificare la possibilità di presentare un progetto ad hoc oppure per trovare altre strade di finanziamento a livello europeo e tramite la CEI. La missione si è svolta a Chirundu già nel mese di febbraio 2019. Il dr. Dario Visconti, a proprie spese, dal 3 al 24 agosto effettuerà presso l’ospedale di Chirundu un periodo formazione ecografica.

 

 

 

 

ORGANIZZAZIONE FESTA DELL’AMICIZIA E DELLA SOLIDARIETÀ

E’ intenzione dell’associazione proporre nuovamente l’ultima domenica di agosto la consueta giornata dedicata all’ Amicizia e alla Solidarietà nella Baita di Lino e Betty in Val San Nicolò. Non è stata ancora chiesta la disponibilità del teatro tenda in caso di maltempo, lasciamo all’assemblea dei soci di oggi decidere se organizzare, anche con il maltempo, la giornata in Val San Nicolò.

Purtroppo le condizioni di salute del dr. Carlo Spagnolli non garantiranno la sua presenza.

 

VARIE ED EVENTUALI

 

Il presidente

print

IFrame

News

Progetto Plurispecialistico per l'Ospedale Missionario di Chirundu (Zambia)
A causa dei molti problemi causati dall'epidemia Covid19, il Consiglio Direttivo ha deciso di rinviare al 2021 il Progetto Plurispecialistico per l'Ospedale Missionario di Chirundu (Zambia)

Zimbabwe aprile 2020
A seguito della missione effettuata dal Presidente Claudio Merighi e del dr. Dario Visconti nel marzo 2020, di cui si parla in altra news , l’infermiera Sr Agnes della Congregazione delle Sisters of...

 Il 2 febbraio 2020 ci ha lasciato il nostro Presidente Onorario dr. Carlo Spagnolli.
“La sua vita forte e generosa, la sua capacità trascinante di coinvolgere ogni persona che incontrava in efficaci progetti a favore dei più dimenticati, in vari Paesi Africani, rimangono nei ...

PROGETTO "ADOZIONE DI STUDENTESSA DI MEDICINA"
Il Consiglio Direttivo della nostra Associazione ha accolto positivamente l’invito da parte della Suore della Congregazione delle Sisters Our Lady of Africa (S.O.L.A.)  di Chinhoyi (Zimbabwe) di sost...

QUANDO IL DIVERSO SEI TU
Domenica 4 dicembre, alle prima di luci del mattino, quando si stavano per aprire i seggi del referendum costituzionale, ho fatto ritorno da un viaggio breve quanto intenso. Gli adesivi sulle valigie...

Contatti

Lifeline Dolomites ODV

Strada de la Veisc, 40 - Pozza
38036 San Giovanni di Fassa / Sèn Jan (TN)

Tel. +39 0462 764253
Fax +39 0462 764253

info@lifeline-dolomites.it

 

 Privacy Policy   

Informativa sui cookie

Lifeline Dolomites ODV - Strada de la Veisc, 40 - Pozza - 38036 San Giovanni di Fassa / Sèn Jan (TN)
Tel. +39 0462 764253 - Fax. +39 0462 764253 - Email: info@lifeline-dolomites.it
Copyright 2011 by LifeLine Dolomites - C.F. 02032240224